Sole… ma quanto scotti!

By |2017-07-10T11:28:47+00:0010 Luglio 2017|Categories: Salute e Benessere, Viaggi|0 Comments

Spesso un’esposizione al sole eccessiva, senza l’adeguata protezione, può procurare scottature solari, che si manifestano sulla pelle con rossore, bruciore e prurito.

Oltre alla pelle, anche il nostro corpo può segnalarci di avere preso troppo sole con: febbre, nausea, mal di testa, brividi, …

Possiamo prevenire le scottature solari, preparando la pelle anche con l’alimentazione. Mangiando: pomodori, anguria, cacao, carote, olio di lino, peperoni gialli e rossi, more, pesche e albicocche e bevendo molta acqua e tè verde.

È importante assumere alimenti ricchi di vitamine A, C e E .

Prima dell’esposizione al sole, consiglio di pulire la pelle in profondità, con uno scrub intenso e tenerla ben idratata con lozioni, latti o creme specifiche e di qualità.

I rimedi naturali per le scottature solari sono davvero molti; quasi tutti conoscono i benefici del gel all’Aloe Vera, ha un effetto antinfiammatorio e favorisce la guarigione.

Il Cetriolo è un’altro ottimo rimedio, presenta delle qualità lenitive straordinarie. Potete frullare la polpa e applicare il succo sulle parti lese, con dei batuffoli di cotone.

Creme o decotti di Camomilla o Calendula aiutano a togliere il rossore e ad alleviare il prurito.

Anche la patata, è da sempre utilizzata per le sue proprietà antinfiammatorie, antipruriginose e decongestionanti. Tagliatela a fettine e applicatela direttamente sulla pelle.

Potete inoltre fare dei lunghi bagni con acqua fresca e un bicchiere di aceto bianco, oppure inserite nell’acqua una cospicua quantità di bicarbonato di sodio.

Mi raccomando proteggete la pelle adeguatamente, ovunque fate le vostre vacanze, al mare o in montagna.

BUONE VACANZE!

About the Author:

Sabina Ferreri Martucci
Ho sempre cercato di realizzare i miei sogni, i miei progetti e le mie aspirazioni. Con fatica, forza di volontà e determinazione, sono diventati realtà. La mia esperienza professionale, mi ha portato a creare ReStart, per condividere con voi le mie passioni.

Leave A Comment