ABRACADABRA!

L’empatia è una formula magica che migliora le nostre relazioni!

 

Questa magia non è altro che la capacità di porsi in maniera immediata nello stato d’animo o nella situazione di un’altra persona.

 

È un attitudine che i più fortunati hanno innata, ma non temete, per chi ne è sprovvisto, può essere allenata e si può acquisire attraverso percorsi formativi.

 

Questo efficace e potente strumento è la chiave per il successo sociale, in tutti gli ambiti: professionale e personale.

Permette di comunicare in maniera efficace e attenzione attenzione, spesso non richiede l’uso della parola.

 

Ascoltare attentamente è una della caratteristiche principali per utilizzare al meglio questa magia. L’ascolto attivo è fondamentale, permette di eliminare le distrazioni e focalizza l’attezione su ciò che l’altro o gli altri ti stanno comunicando, in modo da rispondere e porre domande appropriate.

 

Come dicevo prima, per essere empatici, a volte è sufficiente il linguaggio del corpo. Per chi non lo sapesse la comunicazione “non verbale” è la più potente e occupa il 55% del nostro linguaggio. Quindi utilizza il tuo corpo per creare un contatto, attenzione come contatto, non ti sto dicendo di toccare le persone con cui stai colloquiando. Non c’è una regola uguale per tutti, quello che mi sento di consigliarvi è di tenere una postura aperta, se è il caso avvicinatevi ma non troppo, non muovetevi in continuazione, potrebbe dare la sensazione che tu ti stia annoiando, mantieni un contatto visivo, insomma dimostra il tuo interesse verso ciò che sta accadendo.

 

Un’altra piccola e semplice “chicca” per creare empatia è riassumere, ripetere anche con parole tue, quello che ti viene comunicato. In questo modo fate vedere il vostro interesse e date tempo alla persone o alle persone con cui state parlando di elaborare di riflettere.

 

Potrebbe anche rivelarsi molto utile, dire qualche cosa che possa confortare l’altro o gli altri, tipo: mi dispiace, posso fare qualche cosa, … offrire il tuo supporto, varrà più di mille parole!

 

Chiaramente come vedrete nel video, che oltre che carino, lo trovo geniale come esempio, se una persona è giù di morale o triste, non potete parlargli come se foste a una festa e vi state divertendo un mondo, perché questo spezzerebbe il famoso incantesimo dell’empatia. Dovete trovare un canale di comunicazione più vicno possibile allo stato d’animo della persona che state ascoltando, immedesimatevi nel suo stato emotivo, nella sua situazione e troverete le parole giuste per creare un contatto.

 

Importantissimo, non attaccate gli altri sulle loro ideologie e le loro credenze.

Per esempio: se il tuo capo ti confessa che per lui, nonostante il lavoro sia molto importante, la famiglia viene al primo posto e tu non sei d’accordo, se non è proprio necessario, fai finta di niente e vai oltre, anche se per te in quel momento il lavoro è la cosa più importante al mondo. Oppure puoi dire: capisco il suo punto di vista, ma io in questo momento mi sto concentrato sul lavoro. Trovare le parole adatte, è un altro enorme punto di forza, per mantenere la magia nonostante pensieri e convinzioni differenti.

 

Non da ultimo, non posso tralasciare il rispetto, per le idee e i pensieri altrui, ma anche per la persona o le persone che vi stanno parlando. Inoltre se vi mettete al di sopra, se vi sentite più forti, più bravi, più potenti, … degli altri spezzerete sicuramente questo fantastico incantesimo, mettetevi sullo stesso livello, vi aiuterà a creare fin da subito empatia.

 

Sono sicura che con queste piccole linee guida, la magia sarà realta!

About the Author:

Sabina Ferreri Martucci
Ho sempre cercato di realizzare i miei sogni, i miei progetti e le mie aspirazioni. Con fatica, forza di volontà e determinazione, sono diventati realtà. La mia esperienza professionale, mi ha portato a creare ReStart, per condividere con voi le mie passioni.

Leave A Comment